English Flag icon

manifestazioni

Sognando Itaca

  • immagine sognando itaca
  • immagine sognando itaca
  • immagine sognando itaca
  • immagine sognando itaca
  • immagine sognando itaca
  • immagine sognando itaca
  • immagine sognando itaca
  • immagine sognando itaca
  • immagine sognando itaca
  • immagine sognando itaca
  • immagine sognando itaca
  • immagine sognando itaca
  • immagine sognando itaca
  • immagine sognando itaca
  • immagine sognando itaca
  • immagine sognando itaca
  • immagine sognando itaca

4 – 21 giugno

Un Lungo Viaggio nel mare della solidarietà

In mare, a vele spiegate, si può riprendere il tempo che talvolta la sofferenza ruba

in ricordo di Alessandro

Genesi del Progetto

Il “Progetto Itaca” nasce nel 2007 a Brescia sui laghi da un’idea di un giovane paziente amante della vela che purtroppo non ha vinto la sua battaglia contro la malattia.
Dal 2009 è diventato l’iniziativa centrale della “Giornata Nazionale contro le Leucemie linfomi e mieloma”.

Descrizione del Progetto

In occasione della “Giornata Nazionale” l’AIL ha organizzato uno straordinario viaggio in barca a vela.

Protagonisti del viaggio: skipper professionisti, pazienti in fase riabilitativa, medici, infermieri e psicologi.
Tutti insieme con un unico obiettivo: diffondere presso i centri ematologici italiani il “Progetto Itaca” e il potere della vela terapia sulla vita dei malati ematologici.

 

L’iniziativa ha evocato forti emozioni nei membri dell’equipaggio, che si sono trovati finalmente lontani dai luoghi di cura e in un contesto in cui i ruoli potevano essere  ribaltati: chi ha condotto la barca è stato spesso il malato mentre medici o infermieri lo assistevano nelle manovre.

Esattamente come Ulisse, i pazienti si sono trovati ad affrontare un mare aperto, sconosciuto e pieno di insidie. Durante il viaggio hanno però scoperto nuovi territori, nuove amicizie e, conseguentemente, anche un modo diverso per affrontare e superare gli ostacoli.

Obiettivi del Progetto
  • Migliorare la qualità della vita dei pazienti ematologici
  • Diffondere la vela terapia in tutti i centri ematologici italiani collocati in prossimità di un mare o di un lago
  • Trasmettere la missione dell’AIL nelle città in cui la manifestazione si svolge e in tutta Italia.
0
0
0
s2smodern